Novità

360° Idealcar

Guida autonoma

Ristorante, hotel, ufficio: l’auto del futuro secondo Intel

La guida 100% autonoma non è esattamente alle porte, ma la corsa è iniziata e i prossimi decenni riserveranno molte sorprese. Disponibile come optional attivabile a piacimento (nelle vetture private) o nelle vesti di autista e chauffeur robotizzato (per esempio nel car sharing e nel settore della logistica), la tecnologia promette di cambiare le nostre abitudini al volante, anche in maniera sostanziale: non a caso, c’è già chi immagina l’auto del futuro come un ufficio viaggiante, se non addirittura un ristorante, un albergo-capsula o una micro-clinica.

Trasformazioni in corso.
La previsione è di Intel, fresca proprietaria di Mobileye e partner di BMW per lo sviluppo dell’ammiraglia iNext. Secondo uno studio commissionato della multinazionale dei chip a Strategy Analytics, le auto e i veicoli in generale diventeranno “capsule di trasporto esperienziali”, fino a ospitare “saloni di bellezza, tavoli con schermo touch per la collaborazione in remoto, ristoranti, fast food, distributori automatici, cliniche mobili per l’assistenza sanitaria, aree per trattamenti”. Di più: i futurologi immaginano già “flotte di hotel a capsula”, in grado di offrire il massimo confort durante i viaggi. Una visione estrema e quasi fantascientifica, ma plausibile in un ipotetico 2050.

Nuovi business.
Sempre secondo Intel, la commercializzazione di veicoli 100% autonomi si affermerà entro il 2040, innescando una trasformazione che farà risparmiare tempo agli automobilisti (si parla di250 milioni di ore all’anno, calcolate sui tempi che i pendolari impiegano oggi per spostarsi nelle grandi città) e alimentando nuovi business. L’orizzonte è quello di una vera e propria “economia dei passeggeri”, con un giro d’affari dalla crescita esplosiva: 800 miliardi di dollari nel 2035, 7 bilioni nel 2050. E non si tratterà di soli film proiettati a bordo, come accade oggi sugli aerei. La ricerca, infatti, immagina annunci pubblicitari personalizzati, geolocalizzati e una mobilità intesa come servizio in sé, capace di generare da sola 200 miliardi di dollari di ricavi. I primi guadagni, pare, arriveranno dai settore della consegna dei pacchi e dal trasporto sulle lunghe distanze.

La sicurezza.
Infine, lo studio quantifica i benefici della guida autonoma in termini di sicurezza: tra il 2035 al 2045, i sistemi robotizzati contribuiranno a salvare almeno 585 mila vite umane, riducendo di 234 miliardi di dollari i costi sostenuti dalla collettività per gli incidenti stradali.

Osserveremo dunque gli sviluppi ai quali queste grandi case automobilistiche stanno lavorando. Informarsi e aggiornarsi sulle novità d’ultima ora è un ottimo punto di incontro così da non essere mai, o quasi mai, sprovveduti a riguardo, essendo un settore in continua evoluzione.

Noi di Ideal Car siamo in prima fila pronti per assorbire più nozioni possibili e rimaniamo sempre a disposizione dei nostri clienti per aiutarli a viaggiare più sicuri e comodi a bordo delle loro vetture!

 

La F 015 Luxury in Motion presentata dalla Mercedes_Benz

La F 015 Luxury in Motion presentata dalla Mercedes_Benz

Un concept della Volvo

 

 

Back to top